Palazzo Piccolomini-  link al sito
italiano english Aggiornato a Novembre 2017
>> Dormire
>> Last minute 28 off.te
- Bed & Breakfast
- Case vacanza
- Agriturismo
- Hotel
- Meublè - Camere

>> Gustare
- Enoteche e bar
- Ristoranti e Osterie
- Cantine

>> Palazzi e musei
- Palazzo Piccolomini

» Resort & Spa
- Etruria Resort & Natural Spa

>> Escursioni guidate
- Cicloposse
- Bluetangos
- Crete di Siena in Moto

>> Autonoleggio
- Il Girasole
- Limousine Service
  Il Girasole

- DG autonoleggio

>> Scuole di Lingue
- Il Sasso

>> Agenzie di incoming
- Terre Toscane

>> Acquisti
- Artigianato
- Prodotti Tipici
- Servizi
- Aziende Agricole

>> Benessere
- Terme di Toscana

>> Shopping Online
- Vino Nobile Shop
- Vini di Toscana
- Crociani
- Contucci
- Il Greppo
- Piazza Grande Wines
- Palazzo Vecchio

>> Territorio
- Eventi
Home » News » Massaciuccoli. Il lago degli artisti - Scuderie Granducali di Seravezza

Una mostra dove sono riunite le opere di quasi novanta artisti che rendono omaggio a
quello che è stato definito dallo stesso curatore “Il lago degli artisti”. Un evento che
arriva a distanza di tredici anni dalla grande mostra “I pittori del lago” di pucciniana
memoria, che il Comune di Seravezza organizzò presso l’adiacente Palazzo Mediceo
(1998). La storia del Massaciuccoli, infatti, legata all’attività del compositore Giacomo
Puccini, è ben conosciuta per le tantissime presenze soprattutto di pittori, ma pure di
scultori, attratti dall’unicità di un paesaggio particolarmente stimolante per la creatività.
Le opere, sia su tela, sia su carta di assoluta qualità quasi tutta proveniente dalla
Cartiera Magnani di Pescia, raffigurano e interpretano il lago e i suoi elementi,
concretando un simbolico ‘ponte’ tra quei famosi artisti figurativi che iniziarono a
frequentarlo verso la fine dell’Ottocento ed i primi del Novecento (Chini, Nomellini,
Gambogi, Fanelli, Pagni, Tommasi, Viani...) e questo nuovo millennio. La varietà delle
opere è talmente vasta che l’esposizione, che con Seravezza inizia un percorso
itinerante, ma con modifiche non sostanziali nel numero dei lavori esposti, è da
definire “unica”. A supporto del tutto, oltre al catalogo a colori e bianco e nero a cura
di Gierut con vari interventi di vari ‘addetti ai lavori’, alcuni filmati, cd, pubblicazioni e
pieghevoli attinenti anche l’Ente Parco Migliarino, San Rossore Massaciuccoli”.


Le opere sono di Ernesto Altemura, Roberto Altmann, Giovanna Ambrogi,
Giancarlo Baglini, Giovanni Balderi, Susie Barrow, Giuseppe Bartolozzi/Clara Tesi, Marcello
Bertini, Marco Bianchi, Alberto Bongini, Adastro Brilli, Loretta Brizzi, Joanna Brzescinska,
Caterina Bruno, Marcello Buffa, Giovanni Cabras, Massimo Callossi, Sigifredo Camacho
Briceño, Giancarlo Cannas, Canova, Mauro Capitani, Maurizio Caruso, Emiliano Chiti
Vertax, Lorenzo Cinquini, Paola Colleoni, Ferdinando Coppola, Cristiana Cravanzola,
Franco Del Sarto, Bruno Di Maio, Enzo Fabbiano, Luigi Falai. Umberto Falchini, Carlo
Ferrari, Franco Estuardo Figueroa Castillo, Silvana Franco, Renato Frosali, Riccardo
Ghiribelli, Mario Giammarinaro, Franca Giannecchini, Fabrizio Giorgi, Gian Paolo
Giovannetti, Ana Gontero, Paolo Grigò, Paolo Gubinelli, Amedeo Lanci, Alberto Lanteri,
Grazia Leoncini, Arturo Lini, Giuseppe Lippi, Raffaella Rosa Lorenzo, Riccardo Luchini,
Renzo Maggi, Fabio Mattolini, Riccardo Miozzo, Marco Montaño Lozano, Eros Giorgio
Morandini, Mara Moschini, Tito Mucci, Bruna Nizzola, Gianfranco Pacini, Ermanno Palla,
Roberto Panichi, Marco Paola, Gioni David Parra, Mario Passavanti, Amerigo Pelosini,
Stefano Pierotti, Maria Luisa Pisani, Serena Pruno, Lisandro Ramacciotti, Cinzia Rossi
Ghion, Simone Rossi, Gabriele Rovai, Stefano Sabella, Marcello Scarselli, Fabio Sciortino,
Liudmila Sidorkevich, Maura Spagnuolo, Sandra Stanzione Landi, Giancarlo Vaccarezza,
Roberto Valcamonici, Samuele Vanni, Laura Venturi, Gabriele Vicari.

Scheda
tecnica

Titolo: “Massaciuccoli. Il lago degli artisti”

Cura artistica:
Lodovico Gierut

Luogo: Scuderie Granducali, Seravezza (Lucca)


Periodo: dal 7 maggio al 5 giugno 2011

Inaugurazione: sabato 7
maggio 2011, ore 18,30

Orario: da martedì a sabato 15-19.30; domenica
10,30-12,30 e 15-19,30. Ingresso libero

Catalogo a cura di Lodovico Gierut.
Edizioni Comitato Archivio artistico-documentario Gierut, Marina di
Pietrasanta.

Patrocini: Fondazione Terre Medicee, Comune di Seravezza;
Ente Parco Regionale Migliarino San Rossore Massaciuccoli; Provincia di Lucca; Provincia
di Pisa; Consorzio di Bonifica Versilia Massaciuccoli; Comune di Massarosa: Comune di
Pietrasanta; Comune di Pisa; Comune di San Giuliano Terme; Comune di Vecchiano;
Circolo Filatelico Giacomo Puccini-Viareggio; Fondazione Romana Marchesa J. S.
Umiastowska, Roma; Cartiere Magnani, Pescia. Note: esposizione a carattere artistico-
didattico in sintonia con le finalità socio-culturali del Comitato Archivio artistico-
documentario Gierut.

Info: Fondazione Terre Medicee tel.0584.757443,
sito web: www.terremedicee.it, email: info@terremedicee.it, Lodovico Gierut, email:
lodovico@gierut.it www.gierut.it

Ufficio Stampa agenzia ILogo,
Prato

Fabrizio Lucarini tel.3407612178, Chiara Mercatanti
tel.3479778005

E- mail: press@ilogo.it

Massaciuccoli. Il lago degli
artisti

“Quando si scrive un libro o si crea un catalogo d’arte generalmente il
motivo non è unico: non ne è indenne questo nostro lavoro opportunamente
titolato “Massaciuccoli. Il lago degli artisti”.

Al pari di altri, diversi o diversificati,
desideriamo portare avanti sia la memoria dell’arte unita a dati di costume e di storia,
sia un degno omaggio per un ambiente in parte ancora splendido, nonostante che il
cosiddetto “tempo dell’uomo” conduca in certe occasioni verso un gran buio
confusionario.

Con pagine arricchite da saggi e da altri preziosi apporti, anche
fotografici abbiamo così iniziato un viaggio che se ovviamente non può essere
considerato esaustivo, pur con una considerevole parte bibliografica, vuol consegnare
al lettore uno spaccato in cui sono evidenziate molte riproduzioni artistiche così varie e
variate che da essere considerato un vero e proprio ‘documento didattico’, atto a
leggere le tante tecniche, come pure il nostro contemporaneo.

Usando una
voluta psicologia simile all’onda che si congiunge alla riva e torna indietro per poi
proiettarsi ancora in avanti, questo catalogo-documento, o come il lettore vuole
denominarlo, è nato pensando subito all’Eden pittorico concretato soprattutto tra la
fine dell’Ottocento e gli inizi del Novecento: quello – per intenderci – dei
pucciniani “Pittori del lago”, cui nel 1998 fu dedicata una mostra, che il Sindaco di
Seravezza ha così ricordato nel corso di un’intervista che gli abbiamo fatto nel dicembre
del 2010: “Se il primo passo espositivo del Palazzo Mediceo fu con Gianni Dova, quella
che è oggi diventata sede della Fondazione Terre Medicee è stata una grande
passerella persino per una moltitudine di pittori e fotografi del passato... i “Pittori del
lago” restano nella mia memoria e devo loro un “grazie!” come a tutti coloro che vi
hanno esposto e lavorato (...). Il Mediceo ha una storia culturale di qualità e il rispetto,
la stima e l’attenzione sia da parte degli organi di stampa, sia di tantissimi
collezionisti...”.

E’ grazie a quei pittori “lacustri”, oltre che alla ‘colonia’
tedesca a Forte dei Marmi, con gli Hildebrand e i Böcklin (ma non è certamente da
obliare la presenza delle grandi famiglie industriali europee, e l’asse Firenze-Versilia), che
è nato il “mito versiliano”.

Ovviamente ha giocato una preponderante spinta
per questa nostra scelta, il rammentare certi personali anni giovanili legati alla pesca e
all’ambiente, la diretta conoscenza di tanti artisti anche del passato recente ai quali il
Massaciuccoli – e le zone limitrofe – ha dato una forte possibilità
espressiva.

Sia la pubblicazione, sia la mostra, hanno comune dedica alla
memoria di Marta Gierut (1977-2005), a tutti gli artisti che hanno immortalato il lago, e
al compositore Giacomo Puccini”.

(Lodovico Gierut)
DALL'ARCHIVIO
di Infotuscany.com

 

<< back


 


Copyright 2002-2017 InfoTuscany.com